Eco-bonus 55%: Ma come! Detrazioni in 10 anni???

Eco-bonus 55%…..detrazioni in 10 anni

La notizia della proroga della detrazione fiscale del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici ha suscitato larga approvazione ma le imprese non sono pienamente soddisfatte……

Spalmare su dieci anni la detrazione del 55%, anziché su cinque, è un risultato deludente che indebolisce la misura e la rende meno appetibile.
Una vittoria a metà quindi, anche perché il ragionamento non è a lungo termine, protraendosi anno per anno, senza sicurezze circa l’esito futuro.

Le imprese non possono ogni anno essere sottoposte al dilemma se l’incentivo viene o meno prorogato….. devono poter programmare.
Non è soltanto la mancanza di certezze a rendere la proroga un risultato insoddisfacente ma anche, e soprattutto, il fatto che una detrazione spalmata su 10 anni la rende poco utile per gli interventi minori.

Si sarebbe dovuta lasciare la possibilità di scegliere se usufruire della detrazione sui 5 o sui 10 anni.

A livello pratico per una spesa di 10mila euro, ad esempio, si passerà da 1.100 a 550 euro all’anno. Inoltre, su dieci anni l’inflazione peserà di più, e quindi la somma che “tornerà” in tasca ai contribuenti sarà più bassa in termini reali.

L’ inflazione “rosicchia” una parte del 55% quindi se in 5 anni la detrazione effettiva diventa del 50,5% in 10 anni arriva al 47% considerando un’ inflazione media dell’ 1,5%.

Ancora una volta la logica del “meglio che niente” sembra essere accettata come una consuetudine dalle aziende, costrette a navigare a vista, in attesa che il governo decida……….

(fonte: www.ilsole24ore.com – articolo del 22 novembre)

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

A cura di Dott.ssa Alessandra Gervasi Ufficio Finanziamenti Plan Consulting

===========================================

Ti è interessato questo articolo?

Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi anche un Omaggio

Nome:
Email:
Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spamming quanto te: il tuo indirizzo non sarà comunicato, ceduto o prestato a NESSUNO. Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti facilmente e con un solo click.
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

===========================================


Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

7 comments

  1. Alberto

    Senza riforme strutturali, difficili da fare in Italia, saranno sempre più frequenti i tagli anche alle iniziative che funzionano.

  2. Patrizio Gatti

    Ciao Alberto , purtroppo a volte è così come in questo caso .
    Ciao Patrizio

  3. roberto

    Sono d’accordo che, purtroppo, siamo nella logica “meglio che niente”. A maggior ragione bisognerebbe rendere strutturali le detrazioni del 55%. Diversamente a fine 2011 ci troveremmo nuovamente nel limbo di governi che vanno e vengono senza un pensiero che vada al di là dei loro “particulari” interessi. La storia passata insegna. Che ne dite se lanciamo l’idea del 55% PER SEMPRE!…:-)

  4. roberto

    Vi segnalo anche sul sito di Uncsaal il nuovo numero di Vasistas sulle detrazioni fiscali del 55% per il 2011.
    Vi riporto l’avvertenza della pagina:
    “Nel 2009 e nel 2010 i Vasistas sulle detrazioni del 55% sono stati scaricati singolarmente da oltre 11.000 operatori del settore attraverso uncsaal.it , quest’anno, invece, per premiare Soci e Affiliati abbiamo deciso di rendere il Vasistas 1_2011 scaricabile esclusivamente dai Soci Uncsaal e dagli Affiliati a Uncsaal Servizi.”
    http://www.uncsaal.it/in_evidenza/in_evidenza/informazioni-sulle-detrazioni-fiscali.html

  5. nadia

    Come funziona il meccanismo agevolativo del 55%? Quali sono le novità introdotte per il 2011? Quali sono le procedure da adempiere per usufruire dell’agevolazione fiscale? Quali sono le tipologie di spese detraibili, la modulistica da compilare e quella da conservare?
    Le risposte a queste domande su questo articolo
    http://www.tutorcasa.it/articoli/detrazione_fiscale_ristrutturazione_energetica_2011.htm

  6. Patrizio Gatti

    ciao Nadia , ti ringrazio per il suggerimento del sito che ci hai dato nel tuo commento che più che un commento è un suggerimento di un sito .
    L’ho visitato e mi sembra molto ben fatto ed interessante ciao grazie Patrizio

  7. Patrizio Gatti

    ciao Roberto grazie per la tua presenza nel blog, ti ringrazio naturalmente .Ho visto il sito che hai suggerito nel tuo secondo commento. Trovo molto interessante .

    Grazie comunque .ciao
    Patrizio

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.