Impresa e Banca-Occhio alle segnalazioni errate in Centrale Rischi!

Ciao, stamattina ho ricevuto una e-mail dall’amico e lettore del nostro blog Simone, il quale facendo riferimento all’articolo pubblicato a settembre 2010 “Impresa e banche-Anche se sei corretto attenzione alle segnalazioni in centrale rischi! ” , mi dice di essere curioso di sapere come sta procedendo per il piccolo imprenditore che si è trovato in difficoltà per una segnalazione in Centrale Rischi  sbagliata.

Simone continua dicendo che anche lui si è trovato in una storia simile ma dopo lettere abbastanza spiacevoli e varie arrabbiature rischiando anche di fare intevenire gli avvocati è riuscito a fare correggere la segnalazione errata.

Bene … invece il ns. piccolo imprenditore protagonista della storia in questione,

proprio la scorsa settimana mi ha confermato che è riuscito a prendere un prestito personale tramite una finanziaria (naturalmente con costo degli interessi più alti che non quelli bancari) .
Egli mi ha detto che la finanziaria ha visto la segnalazione ma l’ha giudicata meno grave di quanto era stata considerata dalla Banca che non gli diede l’aumento il fido .

Infatti la Banca che non concesse il finanziamento chiamata nell’articolo , per semplicità “BANCA A” ,senza tener conto della comunicazione dell’istituto segnalante dove spiegava ciò che era successo ,  bocciò l’aumento di fido dicendo che nonostante la lettera e il passato con buoni rating dell’imprenditore, vista la Centrale Rischi negativa  , non potevan concedere nessun aumento fido e si doveva aspettare che la segnalazione fosse sparita.

Per l’operatività di routine, il piccolo imprenditore si è rivolto nuovamente alla “Banca A ” chiedendo per curiosità quale fosse il suo rating .
Bene nel mese di ottobre la sua impresa aveva  ancora un rating insufficiente al limite del default, nonostante che è ben dentro il fido concesso . Anzi ora visto il finanziamento ottenuto dalla finanziaria, probabilmente egli azzererà il conto.

Sicuramente dopo, una volta che il fido non sarà più utilizzato , il rating andrà in positivo.

Quando sarà così , e il nostro imprenditore non avrà più bisogno di finanziamento, la banca con tutta probabilità glielo vorrà invece offrire.

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento!

===========================================

Ti è interessato questo articolo?

Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi anche un Omaggio

Nome:
Email:
Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spamming quanto te: il tuo indirizzo non sarà comunicato, ceduto o prestato a NESSUNO. Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti facilmente e con un solo click.
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

===========================================


Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

2 comments

  1. Alberto

    Il problema delle segnalazioni esiste, sia per la loro utilità ma anche inefficacia, specie per la tempistica che nei casi di reale inadempienza è lunghissima.

  2. Patrizio Gatti

    Ciao Alberto , son d’accordo con te, infatti i tempi sono davvero lunghi , e ,per chi si ritrova ingiustamente una segnalazione in Centrale rischi , si ritrova a volte in una avventura che è difficile uscirne .

    Grazie per il commento ciao Patrizio

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.