Balanced Scorecard per il controllo gestionale dell’azienda

Riprendo il post precedente sul controllo gestionale per l’azienda  con la Balanced scorecard ritornando sulla redazione di una mappa strategica secondo principi ed obiettivi definiti sulla base di 4 prospettive :

impresa_controllo-gestione-balanced-scorecard
I. Prospettiva finanziaria
Il primo obiettivo per l’azienda è ottenere un profitto, aumentando il livello dei ricavi. Attraverso indici finanziari (acid test, indipendenza finanziaria, cash flow) e di redditività (ROE, ROI, ecc) è possibile ottenere informazioni sulle performances finanziarie dell’azienda utili a comprenderne l’andamento gestionale.

II. Prospettiva del cliente
La customer satisfaction è un punto focale della visibilità e dell’affidabilità del prodotto o del servizio sul mercato, poiché un cliente soddisfatto e fidelizzato è segno di un servizio efficiente ed efficace.

A tal fine, è necessario creare un valore aggiunto al prodotto o al servizio reso al cliente attraverso il miglioramento delle caratteristiche, della competitività del prezzo, dell’immagine, della promozione, ed il miglioramento dei processi interni.

III. Prospettiva dei processi interni
Questa prospettiva mostra che se i dipendenti sono fatti partecipi delle strategie d’impresa hanno più interesse alla collaborazione, al miglioramento delle prestazioni, soprattutto se con possibilità incentivanti di carriera e retribuzione.

IV. Prospettiva dell’apprendimento e della crescita
Rendere partecipi i propri dipendenti della strategia è importante e stimolante, tuttavia per ottenere un giusto grado di aggregazione, del sapere con chi, come e dove si sta andando, è necessaria che ci sia un’informazione estesa a tutti i livelli, un giusto grado di formazione e l’incentivazione per i risultati ottenuti. Gli indicatori riguardano perciò il grado di sviluppo dell’informazione interna, della cultura e delle competenze dei dipendenti, e l’efficacia dei sistemi incentivanti.

c) La definizione di obiettivi strategici e target da raggiungere.

d) La programmazione di indicatori, obiettivi e target a livello di funzione.

Pertanto, la Balanced Scorecard  è un sistema di gestione creato per offrire un valore aggiunto all’azienda sotto punti di vista eterogenei che vanno dall’immagine, alla produzione, dai processi interni alla soddisfazione del cliente, dalla pianificazione alla definizione di nuovi target, ecc.

Al fine di implementare efficacemente la Balanced Scorecard sono determinanti alcuni fattori:

a) La missione e la strategia devono essere ben definiti e comprensibili a tutti i livelli.
b) La pianificazione strategica deve essere collegata alla redazione di un budget previsionale.
c) I target e gli obiettivi devono essere concreti, misurabili, raggiungibili e coerenti.
d) Il giusto bilanciamento dei processi di top down e bottom up rende il fine ultimo condiviso ed accettato.

Secondo te è utilizzabile  per il controllo gestionale della tua impresa ?

Lascia un commento

Per ricevere le nostre  novità e gli aggiornamenti  iscriviti alla ns. newsletter

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

Share

3 comments

  1. gian Piero Turletti

    Ancora una volta, si dimostra come alla base delll’utile strumento di progammazione, vi sia una visione integrata delle diverse funzioni aziendali, che devono costituire, nel loro insieme, un sistema strutturato, tale da portare a sinergie positive.
    <con il controllo di gestione si può senz’altro capire cosa funzioni e cosa no, in qualsiasi tipologia d’impresa.

  2. Pingback: Notizie dai blog su Approfondiamo la Balanced Scorecard

  3. Pingback: Notizie dai blog su Balanced Scorecard. La mappa strategica

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.