Come diminuire i Costi Bancari con il Controllo delle Condizioni !

diminuzione-costi-bancari-rating-controllo-gestione-aziendale

Meno male che la popolazione non capisce il nostro sistema bancario e monetario, perché se lo capisse, credo che prima di domani scoppierebbe una rivoluzione.” (Henry Ford)

Sono stato contattato dai soci di una piccola impresa che volevano capire più a fondo alcuni punti di forza e di debolezza della loro società.

Ho eseguito una analisi della loro situazione economica finanziaria ed ho notato che nonostante ci fosse un indebitamento medio, c’era invece il costo degli oneri finanziari troppo alto , cioè spese bancarie ed interessi erano sproporzionati nei confronti del debito che le piccola impresa aveva con la banca .

Mi sono fatto consegnare gli estratti conto trimestrali anche di qualche anno indietro ed ho verificato che da anni la banca applicava tassi al limite dell’usura , anzi facendo il calcolo del Teg (Tasso effettivo globale) ho riscontrato che il costo applicato dalla banca per vari trimestri superava il tasso soglia di usura.

In effetti i soci non osavano andare a chiedere delle rettifiche ai funzionari bancari in quanto avevano il timore che la banca potesse rivedere i fidi concessi alla loro azienda .

 

 

diminuzione-controllo-spese-interessi-bancari-aziendali

 

Dunque che fare?

I soci decidono di non andare contro alla banca ma decidono di fare notare ai “funzionari bancari del momento “ che le condizioni così alte stavano penalizzando troppo la loro piccola impresa chiedendo quindi un ridimensionamento dei costi a loro applicati.

A questo punto faccio dei conteggi con i quali insieme agli imprenditori verifichiamo che, se la banca avesse applicato un tasso normale per il rating che il cliente aveva , l’impresa poteva risparmiare circa la metà degli oneri finanziari pagati in ogni trimestre .

Quindi i soci con i numeri alla mano , resosi conto che avrebbero potuto risparmiare dei gran soldi , hanno deciso di controllare da ora in poi l’operato delle banche, capendo che non era più ora di sentirsi trattati “come coloro che devono ringraziare la banca per avergli concesso i fidi “ quindi sempre accettando ciò che gli veniva imposto.

E  Tu  controlli costantemente le condizioni dei Tuoi conti correnti ?

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

============================================================================================






Ti è interessato questo articolo?



Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale  Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi un ebook  Omaggio


Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti con un solo click.(Vedi le condizioni sulla Privacy )
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

============================================================================================

Clicca su “mi piace per entrare nella pagina Facebook :”Controllo di Gestione Turbo”

Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

One comment

  1. Pingback: Come ? Non sapevi che se firmi un rinnovo di un fido Ti puoi ritrovare le condizioni standard? | Plan Consulting di Patrizio Gatti- Controllo di Gestione Aziendale

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.