Reti d’impresa e aggregazioni !Il meccanismo stenta a decollare?

Rete d’ imprese e aggregazioni



Nei post precedenti abbiamo cercato di chiarire, a livello generale, il concetto di Rete d’ Impresa, i vantaggi e le opportunità che possono scaturire da queste aggregazioni ma soprattutto come la Rete rappresenti un’ occasione in più per competere.

Una valida alternativa, direi quasi una strada obbligata per tutte le piccole e medie imprese italiane che vogliono aumentare la propria forza senza necessariamente unirsi in fusioni rischiando così di perdere la propria autonomia.
Senza dubbio l’ aggregazione tra imprese ha rappresentato e rappresenta oggi più che mai una strategia vincente che ha permesso a molte imprese di ottenere non solo vantaggi in termini di economie di scala ma anche maggiore forza competitiva sui mercati internazionali.
Un’aggregazione di imprese è un insieme di aziende che collaborano per sviluppare le proprie attività. Gli strumenti giuridici utilizzati dalle imprese per dare vita a tali aggregazioni sono diversi…esistono le reti di imprese, le ATI, i consorzi, le cooperative, le associazioni, le corporazioni, le reti di franchising, i social network, i gruppi industriali e chi più ne ha più ne metta….ciascuna con un scopi differenti…..si passa da finalità tipicamente commerciali a finalità socio-politiche. Quindi aggregazione come risposta ad un bisogno. Ma quale bisogno?….vediamone alcuni:

  • ATI: per la necessità di partecipare ad un affare, generalmente bandi o gare d’ appalto a cui come singolo non si potrebbe partecipare
  • Consorzi: per realizzare vantaggi per i consorziati, ad esempio realizzare economie di scala e spuntare prezzi più bassi rispetto a quelli di mercato
  • Gruppi aziendali: bisogno di “governance” a causa delle dimensioni multinazionali difficili da controllare
  • Franchising: allo scopo di usufruire una formula commerciale già esistente pur mantenendo la propria indipendenza
  • Cooperative: per appartenenza ad un gruppo che condivide affinità politiche ed ideologiche, si parla appunto di scopo mutualistico.
  • Reti di imprese: per accrescere la propria capacità innovativa e competitività sul mercato
  • Corporazioni:per l’appartenenza ad un gruppo che condivide uno scopo comune
  • Fondazioni: per il bisogno di appartenere ad un gruppo che gestisce un patrimonio comune al perseguimento di un determinato scopo
  • Social network: per il bisogno di appartenere ad un gruppo che condivide uno scopo comune

Aggregarsi per essere più forti sul mercato sembra semplice e scontato soprattutto in un sistema economico come quello italiano costituito da una moltitudine di micro e piccole imprese.

Di fatto questo meccanismo non sta funzionando, stenta a decolarre…..i motivi? Tanti….certo mettere insieme aziende diverse non è facile soprattutto se si tratta di aziende con competenze e tecnologie differenti, a ciò si aggiunga il forte individualismo che caratterizza gli imprenditori italiani.

Se si riesce a capire che le Reti d’ impresa sono una forma di aggregazione “più leggera” e “snella” dove ciascuno mantiene la propria indipendenza la formula è vincente e sicuramente una valida soluzione per il futuro delle PMI.

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

A cura di Dott.ssa Alessandra Gervasi Ufficio Finanziamenti Plan Consulting

===========================================

Ti è interessato questo articolo?

Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi anche un Omaggio

Nome:
Email:
Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spamming quanto te: il tuo indirizzo non sarà comunicato, ceduto o prestato a NESSUNO. Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti facilmente e con un solo click.
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

===========================================


Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

2 comments

  1. Pingback: Reti d’impresa : saranno il futuro?? | Basilea 3 -Consulenza finanziaria e aziendale

  2. Pingback: La speranza per molte aziende si chiama Rete d’impresa? | Basilea 3 -Consulenza finanziaria e aziendale

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.