Target costing: Determinazione dei costi basata sul mercato anziche’ prezzi fondati sui costi ?

La contabilità direzionale svolge un compito efficace solo se è di reale supporto nella gestione dei costi, agendo  sulle loro cause, sia in anticipo che in modo simultaneo.

A proposito di ciò può essere interessante  introdurre  le filosofie del Target costing e del kaizen costing.


Quando è necessario adottare il Target Costing e il Kaizen Costing? Esse si rendono necessarie quando:
1.    il prezzo viene fatto dalla concorrenza;
1.    il ciclo di vita dei prodotti si accorcia e si rende necessaria  più frequentemente  l’innovazione dei prodotti

Il target costing è una modalità di calcolo dei costi basata sulla definizione di un costo obiettivo a cui tutta l’organizzazione deve tendere, partendo delle caratteristiche funzionali del prodotto richieste dal cliente e dal risultato economico atteso.
Perciò il target costing , è uno strumento più che altro utilizzato durante  lo sviluppo e la  progettazione dei prodotti oltre che all’industrializzazione degli stessi.

Questo approccio estende in pratica il target costing oltre le fasi di sviluppo e di progettazione, essendo infatti prevalentemente utilizzato durante la fase di produzione.
Il kaizen costing  invece ,  consiste nel produrre continui sforzi volti all’ottenimento di ulteriori risparmi di costo lungo il processo di produzione (quando le caratteristiche di base del prodotto sono ormai delimitate e non sono più modificabili).
L’aspetto caratterizzante di questo approccio è quindi la sua sistematica e incessante ricerca di realizzare performance di costo sempre migliori

Non sono poche le difficoltà da affrontare per trarre benefici reali dall’applicazione di queste metodologie. Le principali sono le seguenti.
•    I costi standard  non dovrebbero essere considerati definitivi ,infatti  occorre rendersi consapevoli  che anche un costo standard  è sempre migliorabile.
•    Il Target Cost è un costo che comprende anche elementi di costo “indiretti”
•    Il Kaizen Costing è un metodo  secondo il quale nessuno è perfetto quindi tutti  i livelli aziendali possono dibattere  sulle risoluzioni tecniche adoperate se ci sono ragioni per farlo.

Col  Target Costing si permette  la pianificazione ed il contenimento dei costi totali di un prodotto lungo il suo intero ciclo di vita e  diviene   l’elemento base del Controllo gestionale  e consente all’azienda di disporre di un controllo in anticipo , verificando alla fine di ogni fase l’andamento del progetto , con la possibilità di lasciarlo perdere  se i miglioramenti non siano sufficienti ad assicurare la redditività obiettivo.

Queste filosofie di management spingono verso una «determinazione» dei costi basata sul mercato anziché verso una definizione dei prezzi di vendita fondata sui costi.

(Fonte:  Amministrazione & Finanza Oro , 1998 , 4 , pag. 32 “CONTABILITA’ DIREZIONALE STRATEGICA: TRE ESPERIENZE A CONFRONTO” di Guilding Chris e di Cravens Karen S)

 

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

===========================================

 

Ti è interessato questo articolo?

Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi anche un Omaggio

Nome:
Email:
Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spamming quanto te: il tuo indirizzo non sarà comunicato, ceduto o prestato a NESSUNO. Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti facilmente e con un solo click.
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

===========================================


Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.