Business Plan : l’Importanza dell’entusiasmo nella presentazione !

Niente di grande è stato mai raggiunto senza l’entusiasmo. ” Ralph Waldo Emerson

 

Business-Plan-controllo-gestione-il-potere-entusiasmo-per-finanziatori

 

Riprendendo l’articolo precedente, nel quale si racconta che durante un corso di formazione a Genova sul Business Plan , nel maggio 2013, chiesi ai partecipanti se avessero voluto verificare ,se le loro idee di impresa avrebbero potuto  funzionare almeno sulla base dei numeri.
Un ragazzo ed una ragazza avevano già provato a fare qualcosa ed ecco che abbiamo verificato un pò le loro idee.

Nell’articolo precedente abbiamo visto come è andata per il ragazzo . In questo post invece vediamo cosa ci ha raccontato la ragazza.

In realtà la giovane aveva valutato due possibilità anche se non aveva ancora fatto vere e proprie proiezioni economiche e finanziarie.


Le considerazioni però che andava a fare dimostravano una attenta valutazione del mercato e anche dell’ubicazione necessaria per le attività che aveva in mente.

Tuttavia mentre parlava di una delle due attività ,secondo lei la più attuabile, mi accorgevo che non era molto convinta di ciò che diceva quando parlava dei prodotti che doveva produrre la sua futura impresa e non trasmetteva molto entusiasmo.

Poi ha cominciato invece a parlare della seconda ipotesi quella secondo lei meno fattibile . In realtà mentre parlava ed illustrava il progetto le brillavano gli occhi e con il suo entusiasmo catturava l’attenzione di tutti i partecipanti.

A quel punto la fermai e le dissi : Sei sicura che ti interessa la prima attività che hai descritto perché hai trasmesso poco entusiasmo , mentre nella seconda ipotesi hai coinvolto tutti e se noi fossimo dei finanziatori sicuramente non ti finanzieremo la prima idea ma la seconda .

Detto questo la giovane ha ammesso che la prima ipotesi l’ha valutata bene perché anche coinvolta da un possibile socio e perché comunque poteva rappresentare uno sbocco lavorativo , ma in realtà non era la sua passione.

La seconda idea invece era proprio la sua passione.
A quel punto le ho detto che avrebbe dovuto lavorare su questo , per verificare se la sua passione avrebbe potuto diventare convincente anche con i numeri .

E nel salutarci Lei ha assicurato che si sarebbe messa a stimare i numeri tenendo conto di ciò che aveva appreso al corso.

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

============================================================================================






Ti è interessato questo articolo?



Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale  Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi un  Omaggio


Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti con un solo click.(Vedi le condizioni sulla Privacy )
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

============================================================================================

Clicca su “mi piace per entrare nella pagina Facebook :”Controllo di Gestione Turbo”

Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

2 comments

  1. Stefano Manzotti

    La passione è un “ingrediente” indispensabile, altrimenti l’impresa non riesce.

    Puoi avere un business plan eccellente, ma se non metti passione in ciò che fai, difficilmente il business avrà vita lunga.

    Ci si può muovere senza passione solo qualora di voglia monetizzare un’idea, creando un’impresa, facendola rapidamente crescere di valore, e poi riproponendola sul mercato per la vendita.

    P.S. Ho bisogno di un business plan per un bel progettone… posso rivolgermi a Voi?

    Grazie.

    STEFANO MANZOTTI

  2. Patrizio Gatti

    Ciao Stefano , grazie per il commento. Esatto hai perfettamente colto il senso dell’articolo.

    Certo che puoi rivolgerti a noi, puoi scrivermi anche in privato
    dalla pagina dei contatti e poi ti riscriverò il prima possibile

    http://planconsulting.it/blog/contatti/

    ciao Patrizio

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.