controllo di gestione aziendale

Come il Kaizen puo’ portare alla diminuzione degli sprechi e dei costi !

All’inizio dell’estate mi sono trovato a parlare con un giovane consulente che si vuole anche occupare di organizzazione aziendale e controllo di gestione .

 

Mi ha illustrato la sua problematica e mi ha quindi chiesto un parere .

In sostanza il suo cliente proprietario di una azienda manifatturiera si lamentava del fatto che, secondo lui, nella sua officina esistevano troppi sprechi , le lavorazioni venivano eseguite spesso doppie nonostante la bravura del suo personale, ed i clienti non di rado gli mandavano indietro i lavorati perché non corrispondevano alle misure all’ordinato.

Share
Read More

Il controllo del budget come guida per “navigare bene”

La settimana scorsa ,prima delle ferie di Ferragosto ho fatto il punto della situazione sull’andamento del fatturato con un socio ed amministratore di una una piccola società metalmeccanica.

 

Periodicamente ci si incontra  anche con tutti gli altri  soci della ditta e si controlla il budget con gli scostamenti oltre che l’andamento per il raggiungimento del break even point .

Nell’ultimo incontro fatto  a giugno avevo fatto notare alla proprietà e alla Direzione ,che se si fosse  continuato sulla strada tracciata ,entro la fine dell’esercizio , non si sarebbe arrivati alla meta prefissata.

Share
Read More

Frenata dei finanziamenti ? In Italia non conviene fare impresa? No davvero???

Mentre leggevo le notizie Ansa e Asca mi sono chiesto se di alcune cose che stanno succedendo ce ne siamo resi conto solo ora…

 

Certo che diventa difficile in questo clima favorire gli investimenti, e ci vuole davvero il coraggio ,la capacità e la perseveranza dell’imprenditore .

Ho preso spunto da alcune notizie che sono apparse online :

Share
Read More

Organizzazione in ufficio: Attenzione alle cose “sempre urgenti” e a quelle importanti !!!

“Le cose davvero importanti sono raramente urgenti e le cose urgenti sono raramente davvero importanti. Le cose poco importanti diventano urgenti per la mancanza di pianificazione”
Dwight D. Eisenhower

 

 

 

Sono stato incaricato dal titolare di una piccola impresa nel settore commercio import export di verificare l’organizzazione del suo ufficio commerciale, poiché secondo lui non gli venivano consegnati i dati  richiesti nei tempi giusti .

Effettivamente il personale risultava impegnato sempre al massimo e talvolta era molto efficace .

Dopo aver fatto un colloquio generale con le persone coinvolte e poi successivamente in modo individuale è venuto fuori una problematica che spesso si trova nelle piccole organizzazioni .

Share
Read More

Costi indiretti.Qual’e’ il miglior metodo di imputazione al prodotto?

Come valutare la giusta imputazione dei costi indiretti al prodotto

All’inizio di giugno 2012 mentre stavo tenendo un corso di formazione aziendale, sono entrato nel tema della suddivisione dei costi indiretti .

Quest’ultimi sono spese che non si attribuiscono direttamente al prodotto e che possono essere distribuiti fra i vari oggetti con coefficienti di partizione quantificati con vari metodi.

L’azienda in questione da anni adotta un sistema a full costing attribuendo cioè i costi indiretti ad ogni manufatto. L’ imputazione viene eseguita in base all’incidenza dei ricavi in percentuale sul totale del fatturato .

Share
Read More

Spending Rewiew anche per le imprese?

Spending rewiew ormai un termine di moda anche nelle imprese .

Purtroppo molte imprese sia piccole che grandi , in questi periodi di recessione si trovano a fare i conti con i tagli delle spese o meglio con la rivisitazione delle spese (spending review).

Alcune Aziende purtroppo ,si trovano tardi a revisionare la propria spesa , anche dopo essersi indebitate sino all’inverosimile nella speranza di riacquisire prima o poi fatturato che gli permettesse di continuare a lavorare come faceva qualche hanno fa .

Share
Read More

Riduzione dei costi ? Occorre oltrepassare alcuni diversi scogli !

Confrontandomi con vari imprenditori ho notato che  in alcuni casi una  difficoltà che devono affrontare  in questi ultimi tempi, è il fatto che negli anni indietro si sono trovati ad aumentare la struttura ed ora che i fatturati in genere soffrono , non sanno come fare a mantenerla.

 

Si trovano perciò a dover gestire un delicato equilibrio:Il Ridimensionamento con la riduzione dei costi .

Non è facile , infatti per farlo necessita oltrepassare alcuni diversi scogli:

Share
Read More

Tieni sotto controllo il tuo Rating! Se non lo fai potrebbe CostarTi caro !!!

Alla fine del mese di maggio 2012 sono stato ricontattato, dopo anni , da un mio cliente al quale avevo fatto nel 2007 una analisi del bilancio con relativo rating .

Al tempo dell’analisi il cliente aveva uno scoring di bilancio buono ed aveva in banca un punteggio andamentale discreto. Le banche quindi anche per il fatto che il cliente si è sempre comportato correttamente ed aveva personalmente dei buoni patrimoni, hanno affidato adeguatamente la sua Società .

Share
Read More

Sprechi in qualsiasi settore?”Osserva i fatti e parla con i dati”

“Quando comprate una banana volete il frutto, non la buccia. Però dovete pagare anche per quella. Si tratta di uno spreco e voi, i clienti, non dovreste pagare per questo”     Shigeo Shingo

 

All’inzio di questa settimana mi trovavo in una impresa edile a fare docenza in un corso di formazione aziendale e quando sono entrato nell’argomento sprechi aziendali il dibattito si è acceso.

Share
Read More

Ma se non hai liquidita’ e non finanzia la Banca, chi lo fa?

Verso il 20 di aprile di quest’anno, un mio cliente nel settore metalmeccanico artigiano , mi dice che all’inizio del mese ha portato presso una Banca con la quale opera , del portafoglio sbf di un nuovo compratore che gli avrebbe pagato con riba a 30 gg il primo acconto pari al 20% dell’importo dell’ordine.

L’artigiano emette quindi riba al 30.04.2012 e la banca gli anticipa i soldi .

Il cliente del piccolo imprenditore 10 gg prima della scadenza chiede una ulteriore dilazione di un mese, che la ditta metalmeccanica gli concede.

Il titolare dell’impresa si reca alla “sua banca” , parla con il funzionario di riferimento al quale gli spiega l’accaduto, chiedendo se poteva richiamare la ri.ba e riemetterne una nuova a sostituzione con scadenza un mese dopo a quella precedente.

Share
Read More