Forse una stretta ai costi bancari ? Servizi di pagamento:nuove regole!

Finalmente anche in Italia dopo molte reticenze, è entrata definitivamente in vigore la  direttiva europea sui servizi di pagamento (PSD ) .

Le “migliori condizioni” che le banche applicano a certi clienti, ovviamente solo dopo infiniti “pianti greci”, non sono più “gentili concessioni” che la banca fa,  quasi ci facesse un favore,  ma diventeranno “obbligatorie” .

Sullo scenario si affacciano nuovi attori, gli “istituti di pagamento” che faranno da concorrenza alle banche e questo, almeno sulla carta, dovrebbe avvantaggiare i consumatori.
Gli istituti di pagamento, sono soggetti commerciali come ad esempio compagnie telefoniche, supermercati, distributori di benzina ecc., che alla loro normale attività potranno affiancare anche l’offerta di servizi di pagamento, finora monopolio esclusivo delle banche.

Rimangono invece esclusi sia la raccolta di risparmio sia l’emissione di carte di credito, due attività che rimarranno ancora ad appannaggio esclusivo delle banche.
Gli istituti di pagamento, solo se iscritti ad un apposito albo e sotto il controllo della Banca D’ Italia, faranno concorrenza alle banche nella gestione dei conti di pagamento, addebiti diretti, bonifici, operazioni con carte di pagamento, rimesse di denaro e anche la concessione di prestiti.
Sul fronte dell’ operatività altra novità riguarda i tempi di valuta e disponibilità degli accrediti che dovranno restringersi e coincidere……un solo giorno di valuta per accreditare bonifici e assegni circolari.

La piena operatività di questa disposizione si avrà però il 1° gennaio 2012……anche per cambiamenti minimi si dovrà aspettare a lungo…… prima di quella data la banca può accordarsi con il cliente per fissare termini più lunghi e comunque non superiori a quattro giornate lavorative.

(Fonte: il sole 24ore)

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

A cura di Dott.ssa Alessandra Gervasi Ufficio Finanziamenti Plan Consulting

===========================================

Ti è interessato questo articolo?

Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi anche un Omaggio

Nome:
Email:
Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spamming quanto te: il tuo indirizzo non sarà comunicato, ceduto o prestato a NESSUNO. Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti facilmente e con un solo click.
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

===========================================


Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

One comment

  1. Gian Piero Turletti

    Beh, era ora che qualcosa si muovesse, in primis a livello europeo, per dare una mano ai clienti delle banche.
    Sicuramente, aprire il mercato ad un maggior numero di competitors, non potrà che andare a favore dell’utente dei vari servizi.

    Peccato, quindi, si debba aspettare ancora.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.