Mutui, garanzie per i finanziamenti? Fatti due risate con Roberto Benigni

Giovedì  primo ottobre ,  dopo una lunga riunione  con alcuni imprenditori della mia provincia, mi sono trovato con loro a cena .

Parlando con  l’amico Adriano si commentava la giornata e gli interventi  che si eran susseguiti nell’incontro.

Molti  dei presenti  avevan fatto notare il disagio che la restrizione del credito sta provocando alle Piccole imprese .
Mentre commentavamo un episodio che era emerso sulla eccessiva richiesta di garanzie personali da parte della banca per

una richiesta di finanziamento  ,  Adriano mi dice che gli sembra di vivere una scena del film  “Tu mi Turbi

interpretato da Roberto Benigni dove egli chiede un mutuo per la casa ad un Direttore di Banca .

Eccola,  l’ho trovata,   e….. se riesci…   fatti due risate .

E tu hai mai vissuto una situazione simile?
===========================================

Ti è interessato questo articolo?

Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi anche un Omaggio

Nome:
Email:
Rispettiamo la tua privacy e detestiamo lo spamming quanto te: il tuo indirizzo non sarà comunicato, ceduto o prestato a NESSUNO. Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti facilmente e con un solo click.
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).

===========================================

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Ciao Patrizio Gatti

Share

One comment

  1. Gian Piero Turletti

    Bellissimo video, come dire…ridere per non piangere.
    Comunque, è proprio così, le banche italiane, almeno di solito, cosa finanziano?

    Non le esigenze d’acquisto o i progetti industriali, ma le garanzie che uno possiede.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.