Euribor a tre mesi ancora giu’! Le banche italiane dovrebbero allineare i tassi all’Europa

Nuovo minimo storico l’Euribor a tre mesi su cui vengono indicizzati i mutui per l’acquisto delle case. Il tasso interbancario ha toccato l’1,237% dall’1,244% di lunedì.
Fonte: http://www.ilsole24ore.com del 19.05.09

tassi-interesse-finanziamenti-bancari

Il Ministro dell‘Economia Tremonti, nel corso del  terzo incontro imprese, banche, lavoro per affrontare l’attuale fase di crisi    chiamato  Credit and Liquidity Day     ha detto che :

Le banche italiane dovrebbero allineare i tassi di interesse a quelli europei: ed ha dato «un suggerimento» al sistema bancario italiano: «Per aumentare il proprio gradimento dovrebbero allineare i tassi a quelli europei».

In seguito , il Ministro ha anche aggiunto che i cosiddetti Tremonti bond, non servono alle banche «per rifarsi il look», ma per far funzionare meglio l’economia –Aggiunge in seguito che lo spirito dello strumento che non era migliorare i bilanci delle banche, non serviva per il look dei banchieri ma per il credito alle imprese. Forse servirebbe un certo grado di maggiore responsabilità».

******************************************

Le banche sono state colpite  dall’ esaurimento della liquidità e di conseguenza  un incremento del costo della raccolta bancaria con ripercussione  sul costo del denaro per la clientela delle banche, imprese e famiglie.
Il discorso  però è che  in buona parte  “ I guadagni  persi in borsa le banche li riprendono dai più deboli applicando tassi troppo alti  e aumentando le commissioni “.

Come ho  detto in altri miei post , mi arrivano e mail da persone e  titolari di piccole imprese  che non sanno come fare a andare avanti se  le banche non gli danno finanziamenti , e la domanda e l’osservazione che mi viene da fare è :

cosa possiamo fare noi  se non ci riesce nemmeno il Ministro  dell’Economia a fare abbassare un pò “il tono” al Sistema  bancario?”


Mi auguro che qualcosa si muova anche a favore dei più fragili  in questo momento

Lasciami una tua osservazione  .

Per ricevere  gli aggiornamenti  iscriviti alla ns. newsletter

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

Iscriviti al mio gruppo su Facebook

Ciao Patrizio Gatti

Share

3 comments

  1. Gian Piero Turletti

    Non posso che condividere quelle parole,
    anche perchè il senso di un istituto ibrido, come i Tremonti bond, era certo quello di consentire un miglioramento del sistema creditizio, ma finalizzato ad un rilancio dell’economia reale.

    Sarebbe stato opportuno studiare qualche normativa, che consentisse i Tremnti bond solo in certi casi, quando effetivamente il sistema creditizio intervenga a favore dell’economia reale.

    Sui tassi siamo alle solite, mentre questi scendono ai minimi, in Europa, il sistema creditizio italiano applica ancora condizioni troppo onerose alle imprese lienti.

  2. Pingback: Banche Italiane:I costi piu’ alti in Europa!! Ora Nel mirino dell’Ue | Plan Consulting di Patrizio Gatti

  3. Pingback: Banche Italiane:I costi piu’ alti in Europa!! Ora Nel mirino dell’Ue? « La strategia della Cipolla

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.