Troppi Interessi bancari ? Come trovare un Indicatore utile all’Azienda anche senza essere esperti !

interessi-bancari-oneri-finanziari-indice-su-fatturato

“Occorre partire dal sintomo (importo elevato di interessi passivi) ma serve andare a fondo del perché ci sono questi importi “

 

La scorsa primavera  mi  sono ritrovato in un caso aziendale simile ad uno che mi era capitato qualche anno fa.

In pratica i  Titolari di due  Aziende,  una appartenente al settore commercio (Azienda A ), e l’altra al settore metalmeccanico (Azienda B),  diverse oltre che per la tipologia del settore di appartenenza anche per dimensione e per volume d’affari, mi hanno contattato poiché si erano accorti che le loro aziende  avevano troppe spese ed interessi bancari e quindi volevano diminuire quei  costi  che secondo loro erano  notevoli .

In effetti l’importo dei costi finanziari a prima vista poteva sembrare alto,  ma poi,  guardando il rapporto in percentuale

 

(Oneri Finanziari /Fatturato ) x 100 

 

veniva un risultato  per l’azienda del commercio dell’ 1,8% , mentre per  l’altra del settore metalmeccanico  del  2% .

 

 

Cosa ci indica il rapporto Oneri Finanziari/Fatturato?

 

 

 

 

Gli oneri finanziari ci danno l’immagine del grado di dipendenza nei confronti dei finanziatori e ci consentono  di comprendere gli effetti sulla redditività.

Questo indice normalmente non dovrebbe superare le soglie del 3,0% ma in alcuni casi, da valutare anche a seconda delle caratteristiche aziendali,  si può arrivare sino al 5% ,  anche se io consiglio la “regola” del 3% .

Più ci si allontana dal 3 e si va verso il 5 e peggio è .

 

 

Tenuto conto anche al diverso grado di fabbisogno di Capitale Investito, nelle imprese commerciali questo indicatore dovrebbe dare un risultato più basso che in quelle industriali.

 

Il rapporto oneri finanziari /fatturato è importante anche per ottenere buoni punteggi in alcuni bandi pubblici per l’ottenimento di garanzie o di finanziamenti . Infatti in alcuni bandi l’incidenza degli oneri finanziari sul fatturato non deve essere superiore al 5% pena l’esclusione o la diminuzione dei punteggi necessari alla partecipazione ai bandi.

 

Ma Ora ritorniamo alle nostre aziende che giustamente erano preoccupate dei troppi costi finanziari lasciati   ad  ingrassare i portafogli delle banche .

 

ingrassare-banche-spese-oneri-finanziari-aziende

 

 

In realtà un margine di risparmio di costi ci poteva stare in entrambe le aziende.

Visto il fatturato di entrambe che si aggirava per l’azienda A all’incirca intorno ai 2 milioni di euro e per l’Azienda B   intorno agli 8 milioni di euro, anche se, per ipotesi si fosse riusciti a risparmiare un minimo dello 0,1% di interessi sul fatturato annuo,  avrebbe significato risparmiare  rispettivamente 2.000 euro e 8.000 euro.

 

Come e cosa si doveva fare per non buttare via soldi ed evitare di lasciarli  nelle mani delle banche?

 

Il seguito del racconto lo trovi nellarticolo successivo…  Clicca qui , Ti aspetto !!!

 

Per rimanere aggiornato con questo blog iscriviti ai Feed RSS

 

E tu cosa ne pensi ? Lascia il tuo commento

 

 

============================================================================================


Ti è interessato questo articolo?

 

 
Ricevi i continui aggiornamenti sulla gestione aziendale  Iscrivendoti gratuitamente alla nostra Newsletter

Iscriviti subito e ricevi un  Omaggio

 
 
 
Ogni e-mail di aggiornamento conterrà un link da cui potrai cancellarti con un solo click.(Vedi le condizioni sulla Privacy )
Consenso al trattamento dei dati personali e sensibili ai sensi del T.U. Privacy (D.Lgs. 196/03).
 
 

============================================================================================

 

Clicca su “mi piace per entrare nella pagina Facebook :”Controllo di Gestione Turbo”

 

Diventa Fan su Facebook alla ns. pagina “Mondo d’impresa “

Share

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I link nei commenti potrebbero essere liberi dal nofollow.